Chi sono i sabotatori di una vera crescita spirituale?

Quando era all’orfanotrofio, Miss Gabriel credeva che le malattie e le infermità fossero sempre i risultati di peccati. Così, quando Dorie si ammalò, la matrigna che dirigeva l’orfanotrofio le inveiva continuamente contro urlandole “E’ il Signore! Ti stà punendo! Se non fossi così cattiva non saresti così ammalata!”

Così l’unica immagine del Padre celeste che Dorie conosceva era quella di un Dio duro e punitivo. Non aveva mai sentito parlare del Suo amore.

Coloro che hanno una visione distorta di se stessi molto spesso nutrono anche una visione distorta di Dio. Quando le persone si sentono indegne dell’amore, del rispetto e dell’approvazione degli altri, spesso si sentono indegne dell’amore, del rispetto e dell’approvazione di Dio. Il loro modo di pensare distorto e sbagliato li porta a trarre conclusioni distorte e sbagliate su Dio. La loro visione distorta di Dio diventa un sabotatore della loro relazione con Dio e soprattutto della propria crescita spirituale, uccidendo ogni speranza di essere valorizzati e divenire strumenti di Dio.

In quale di queste affermazioni ti rispecchi:

  • Non mi sento accettato da Dio.
  • Non riesco a confidare i miei sensi di colpa a Dio.
  • Non riesco ad accettare il perdono di Dio.
  • Non riesco a fidarmi di Dio.
  • Non riesco a vivere nella Grazia di Dio.
  • Mi è difficile credere che Dio ha un piano ed uno scopo speciale per me.
  • Non riesco a credere che le promesse di Dio sono per me.

Se ti rispecchi anche in solo una di queste affermazioni, se stai lottando spiritualmente, cercando di scoprire la realtà e il ruolo di Dio nella tua vita, ricorda questi due passi per te:

Salmi 34:18
Il SIGNORE è vicino a quelli che hanno il cuore afflitto,
salva gli umili di spirito.

Geremia 29:11
Infatti io so i pensieri che medito per voi”, dice il SIGNORE: “pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza.

Arriva per tutti il momento nella propria vita in cui è necessario smentire una volta per tutte le menzogne che la vita stessa ha cercato di buttarti addosso, distruggendole per scoprire chi veramente tu sei e come veramente Dio vede la tua splendida e meravigliosa persona, ma soprattutto quanto abbia pazzamente creduto in te a tal punto di pagare la  salvezza della tua vita dando Suo Figlio, e questo dovrebbe già farti capire quanto è realmente alto il tuo valore! Non dare un secondo in più a queste menzogne false e negative il diritto di tenerti legato o legata con la testa bassa schiacciato dal peso dell’afflizione e del rifiuto di se stessi, il tuo valore e la potenza creatrice che Dio ha messo in te è unica, talmente unica che Dio ha pensato a te prima ancora che i tuoi genitori potessero concepirti. Non sei un frutto dei tuoi genitori, un errore dei tuoi genitori, un desiderio dei tuoi genitori, sei prima di tutto un desiderio di Dio.

Se hai bisogno di un aiuto per uscire dalla tua situazione di disagio, se desideri scoprire realmente il tuo valore in Cristo, il tuo valore agli occhi di Dio, il valore della tua vita e l’importanza per Dio della tua vita sulla Terra, contattaci via email su info@unitipercristo.it e ti metteremo in contatto con realtà di crescita ed incoraggiamento vicino a te che sapranno aiutarti senza alcun impegno di nessun genere da parte tua, serve solo la tua volontà di voler scoprire il tuo reale valore ed il tuo scopo che Dio ha predisegnato per la tua vita.

Romani 8:29-40
29 Perché quelli che ha preconosciuti, li ha pure predestinati a essere conformi all’immagine del Figlio suo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli; 30 e quelli che ha predestinati li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati li ha pure glorificati.
31 Che diremo dunque riguardo a queste cose? Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? 32 Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui? 33 Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica. 34 Chi li condannerà? Cristo Gesù è colui che è morto e, ancor più, è risuscitato, è alla destra di Dio e anche intercede per noi. 35 Chi ci separerà dall’amore di Cristo? Sarà forse la tribolazione, l’angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? 36 Com’è scritto: «Per amor di te siamo messi a morte tutto il giorno; siamo stati considerati come pecore da macello».
37 Ma, in tutte queste cose, noi siamo più che vincitori, in virtù di colui che ci ha amati. 38 Infatti sono persuaso che né morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, 39 né potenze, né altezza, né profondità, né alcun’altra creatura potranno separarci dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.